IL PROGETTO

“Il Calcolo da Sinistra a Destra !” .

Per tutti i cittadini dell’UE  l’inizio del 2010 coincide con il segnale di partenza di una cooperazione multilaterale di sei paesi, con lo scopo di migliorare  le competenze matematiche nelle persone con sindrome di Down e diverse disabilità cognitive.
Per molti decenni, è stato riportato nella letteratura internazionale che le persone con la sindrome di Down non potevano acquisire capacità computazionali. L’obiettivo di questo innovativo progetto, finanziato dai fondi UE del programma di apprendimento permanente Grundtvig, è quello di confutare questi pregiudizi e affermazioni false.

Sotto la direzione del progetto di Austria, Germania, Romania, Repubblica Ceca, Italia e Danimarca , hanno sviluppato congiuntamente un concetto didattico efficiente basato su approcci neuropedagogici. L’attivazione mirata di entrambe le metà del cervello mediante l’uso delle mani  , facilita l’apprendimento dei tipi di calcolo di base e promuove lo stoccaggio ottimale nella memoria a lungo termine.

Il nuovo metodo si basa sull’uso di 10 dita e ha il vantaggio che i cosiddetti materiali informatici sono sempre a portata di mano.Attraverso i concetti da sviluppare, più di 2000 persone , in tutta Europa  , sono diventate più indipendenti nella vita di tutti i giorni , imparando a gestire il denaro e l’orologio, e quindi fare un altro grande passo verso l’indipendenza , l’autonomia e di conseguenza l’autostima !

Specialisti al Summit di Copenaghen 2011